Trattamento degli effluenti negli impianti idrici

L'acqua potabile si ottiene sia dalle acque sotterranee che dalle acque superficiali. Con la crescita demografica e il progressivo inquinamento ambientale cresce l'utilizzo delle acque superficiali. Nei Paesi dell'UE, per esempio, da queste si ottiene già il 64% dell'acqua potabile. La tecnologia di separazione centrifuga di GEA svolge un ruolo centrale in questo processo.

Ottima capacità di depurazione, massima disidratazione dei solidi possibile

girl drinking water

Il volume dei fanghi di fogna da smaltire si riduce significativamente grazie alla separazione affidabile dei componenti indesiderati. Contemporaneamente aumenta la quantità di acqua potabile disponibile.

Humus, minerali, impurità organiche, residui chimici, virus e batteri sono tutti elementi che devono essere eliminati dalle acque superficiali. Per depurarle, inizialmente si mettono in atto vari processi chimici. Successivamente intervengono i decanter chiarificatori, che provvedono a disidratare i fanghi prodotti durante la sedimentazione. Grazie all'alta velocità di rotazione del tamburo e alla coppia elevata della coclea, cui si aggiunge un controllo differenziale della velocità che funziona a seconda del carico di solidi, i decanter chiarificatori garantiscono un'ottima capacità di depurazione e la massima disidratazione dei solidi possibile.

Protezione efficace per uomo e natura

In questo modo si riduce il volume dei fanghi di fogna da smaltire mentre si recupera quanta più acqua possibile che diventa potabile. La struttura priva di zone aperte, unitamente alle modalità di installazione in cui tutti i componenti restano all'interno dell'involucro esterno, evitano l'emissione di sostanze volatili cosicché sia l'uomo che la natura sono protetti in egual misura.

;

GEA fornisce anche altre apparecchiature quali pompe a getto e per vuoto per convogliare i liquidi quali acqua, acidi e liscivie, o i solidi quali sabbia, ghiaia, sale, carbone attivo e resina a scambio di ioni negli impianti idrici.