Fluidi industriali

Emulsioni refrigeranti per la lavorazione dei metalli

Fluidi operativi come le emulsioni e gli oli refrigeranti devono essere regolarmente trattati per eliminare impurità solide e acqua. Un’azione sollecita ed efficiente permette di evitare lo spegnimento delle macchine per guasti e la prosecuzione della produzione in condizioni antigieniche. GEA tratta i fluidi operativi tramite una deviazione del flusso all’interno sistema di circolazione.

Lavorazione senza problemi grazie alla purificazione parziale

I separatori GEA possono essere integrati direttamente nella produzione al fine di garantire una lavorazione senza ostacoli grazie alla purificazione parziale dei fluidi nelle prime fasi del processo. Ciò consente di allungare fino a quattro o cinque volte la vita dei liquidi refrigeranti con un conseguente risparmio sui costi di smaltimento e la possibilità di lavorare in condizioni igieniche ottimali.

Emulsioni refrigeranti nell’industria metallurgica

Nell’industria metallurgica le cosiddette emulsioni refrigeranti vengono usate per ridurre l’energia di attrito e di formazione, dissipare il calore ed eliminare i trucioli di metallo durante la lavorazione e la sagomatura. Per riuscire a svolgere tutti questi compiti e comportarsi come un “anticorrosivo per metalli”, le emulsioni sono costituite da emulsionanti, stabilizzanti, additivi anti-corrosione, additivi ad alta pressione e oli minerali; sono quindi composti complessi soggetti alla contaminazione batterica e al deterioramento. Trucioli di metallo, oli di scarto e altre impurità accelerano il processo d’invecchiamento.

Ciò provoca la degradazione degli emulsionanti, la formazione di acidi e lo scolorimento, la formazione di cattivi odori e la possibilità che gli addetti ai macchinari soffrano di irritazioni della pelle. È quindi necessario rimuovere le impurità e gli oli di scarto il più rapidamente possibile.

Separazione contemporanea di solidi e olio di scarto

I separatori GEA permettono di svolgere le due operazioni contemporaneamente. Le particelle solide più piccole e l’olio di scarto vengono separati in un unico ciclo di lavoro. In questo modo è possibile allungare fino a quattro o cinque volte la durata dei macchinari. I tempi di fermo macchina per guasti vengono ridotti al minimo. La produzione viene effettuata in condizioni igieniche ottimali e la riduzione della quantità di liquidi da smaltire garantisce benefici anche dal punto di vista economico.

Approfondimenti GEA

Josep Masramón and his daughter stand in front of their GEA batch milking installation.

Come il batch milking supporta l'industria lattiero-casearia moderna

L'ultima evoluzione della mungitura automatizzata è il cosiddetto "batch milking", che prevede la mungitura in gruppo a orari fissi, di solito due o tre volte al giorno. La tecnologia di automazione sta contribuendo a risolvere...

Dall'aria

L'accesso all'acqua potabile e ai servizi igienici è ancora difficile in molti Paesi. Le malattie causate dalla contaminazione dell'acqua potabile e la strada da percorrere ogni giorno per procurarsela impediscono a molti bambini...

I dipendenti GEA sono persone con un obiettivo

Nel perseguire la sua missione principale - Engineering for a better world - GEA si propone come datore di lavoro d'eccellenza che offre ai dipendenti l'opportunità di sviluppare soluzioni, collaborare tra le varie...

Ricevi notizie da GEA

Resta in contatto con le innovazioni e le storie GEA iscrivendoti alle news di GEA.

Contattaci

Siamo qui per aiutarti! Solo pochi dettagli e saremo in grado di rispondere alla tua richiesta.