Menu

Linee di riempimento in asettico

GEA Aseptic Blow Fill System ABF 2.0

Indicata per l'imbottigliamento di bevande ad alta e bassa acidità, ABF 2.0 combina un modulo di soffiaggio asettico con moduli di riempimento e capsulatura asettici ed è dotata di una tecnologia di sterilizzazione a secco a base di perossido di idrogeno per il trattamento delle preforme in uscita dal forno e delle capsule.

Con la tecnologia ABF è possibile riempire bevande asettiche a bassa ed alta acidità con durata di conservazione diversa utilizzando lo stesso sistema

L'ABF 2.0 rappresenta la più recente evoluzione del sistema sviluppato da GEA composto dalla prima soffiatrice rotativa asettica al mondo con riempitrice e capsulatrice integrati anch'essi asettici. Il principio è quello di sterilizzare la preforma con perossido di idrogeno (H2O2) all'uscita del forno, quindi soffiare le preforme con aria sterile in un ambiente sterile e mantenere questa sterilità per tutto il processo di riempimento e tappatura.

Il concetto

Le preforme vengono sterilizzate appena escono dal forno, dove vengono riscaldate fino a raggiungere un profilo termico ottimale, che consente di minimizzare il consumo di energia e l’uso di agente sterilizzante. Le superfici interne ed esterne delle preforme vengono trattate con perossido di idrogeno vaporizzato (VHP) attraverso un processo affidabile e controllato che impedisce allo sterilizzante di condensare, per minimizzare i residui e raggiungere un livello di sterilizzazione di 6 log. 

Dopo il trattamento, le preforme entrano in un isolatore microbiologico pre-sterilizzato – dov'è posizionata la giostra di soffiaggio asettica – e vengono soffiate con aria sterile fornita da un circuito con doppia filtrazione; un sistema dedicato sterilizza il circuito dell'aria con VHP. 

Una volta soffiate, le bottiglie sterili vengono trasferite con sistema di presa per il collo dalla soffiatrice asettica al modulo di riempimento asettico senza lasciare la zona sterile. La riempitrice asettica si trova infatti all’interno dello stesso isolatore microbiologico, la cui sterilità viene mantenuta durante la produzione con una sovrappressione di aria sterile in classe 100. Come il modulo di riempimento, anche il modulo di capsulatura del sistema ABF 2.0 è appositamente progettato per applicazioni asettiche e si trova all'interno dall’isolatore microbiologico.

Vantaggi

  • Sterilizzazione completamente automatica dei moduli di soffiaggio, riempimento e capsulatura, per un processo efficace e ripetibile senza necessità di intervento da parte dell’operatore
  • Ridotto consumo di sostanze chimiche e nessun consumo di acqua durante la produzione
  • Minimi residui di H2O2 nel contenitore (<0,5 ppm)
  • Tempi di fermo limitati per il cambio prodotto (la sequenza di cicli completa di lavaggio e sterilizzazione è di 3 ore)
  • Validazione microbiologica secondo protocolli specifici per il settore delle bevande sensibili
  • PoC approvato sulla base dell'architettura dell'ABF 1.2 approvata dall'FDA 

Prestazioni

La tecnologia ABF 2.0, altamente versatile, è in grado di trattare bevande estremamente sensibili, piatte o gassate, a bassa e alta acidità, con o senza fibre e pezzi. La sterilizzazione di tappi e preforme, che avviene in un’unica fase di trattamento, consente di raggiungere una riduzione di 6 log. Il sistema offre fino a 165 ore di produzione continua senza interruzioni o cicli di sanificazione intermedi.

Tecnologia H2O2 per la sterilizzazione di capsule e sigilli di protezione in alluminio

Analogamente al sistema di sterilizzazione delle preforme, il modulo di sterilizzazione capsule di ABF 2.0 – Sterilcap VHP R – utilizza perossido di idrogeno vaporizzato (VHP) alla giusta concentrazione e temperatura. Sterilcap VHP R presenta un design che garantisce la decontaminazione dell'intera superficie dei tappi, evitando eventuali zone d'ombra e il rischio di deformazione. Inoltre presenta un buffer rotativo che garantisce la ridondanza necessaria ad un sistema integrato di soffiaggio e riempimento.

Questo modulo di sterilizzazione può trattare sia capsule sport che flat in plastica pre-filettate, offrendo cambi formato rapidi senza alcun intervento meccanico e senza perdita di sterilità. ABF 2.0 consente la massima flessibilità grazie alla possibilità di integrazione della tecnologia Sterilfoil VHP L per il trattamento dei sigilli di protezione in alluminio (foil).

La soffiatrice asettica GEA è parte integrante del sistema ABF 2.0. Si tratta di una soffiatrice asettica che produce bottiglie sterili partendo da preforme precedentemente sterilizzate con perossido di idrogeno vaporizzato (VHP).

Appositamente concepita per applicazioni asettiche, la soffiatrice asettica GEA è collocata nella stessa zona sterile in cui vengono eseguiti i processi di riempimento e tappatura. È progettata per essere completamente sterilizzabile.

Design asettico

Ogni componente nella zona sterile è resistente agli agenti chimici. Periodicamente, le superfici interne della soffiatrice possono essere pulite con un ciclo di schiumatura e vengono sterilizzate con perossido di idrogeno vaporizzato (VHP), utilizzato anche per trattare i circuiti dell'aria e gli alloggiamenti delle aste di stiro prima di iniziare il ciclo di produzione.

Il processo di sterilizzazione ambientale è completamente automatizzato e non richiede alcun intervento manuale da parte dell'operatore, riducendo così notevolmente il rischio di ricontaminazione del sistema.

Processo di soffiaggio asettico

Il processo di soffiaggio delle preforme viene eseguito con aria sterile; ciò richiede un sistema di micro-filtrazione per la sterilizzazione dell'aria e la sterilizzazione dei circuiti con VHP. Per questo motivo GEA ha sviluppato un blocco valvole di soffiaggio brevettato che può essere sterilizzato per mantenere elevati livelli di reattività e affidabilità e ridurre la perdita di pressione e il volume morto. 

Asta di stiro sterile (brevettata)

Tutte le parti a contatto con la preforma sterilizzata e con la bottiglia sterile, devono essere anch'essi sterilizzati prima di iniziare la produzione e mantenuti sterili: è quindi necessario che anche l'asta di stiro sia sterile. Il sistema brevettato di GEA consente di mantenere l'asta di stiro all'interno di un alloggiamento sterile, trattato con VHP. Il giunto magnetico fra un magnete collegato all’asta di stiro all'interno dell’alloggiamento asettico e un magnete esterno, movimentato da un sistema di azionamento standard con motore elettrico, consente la disattivazione automatica dei magneti se una preforma si inceppa durante la fase di stiro.

Prodotti correlati

Servizi

GEA Insights

Resta in contatto con le innovazioni e le storie GEA iscrivendoti alle news di GEA.

Registrati

Siamo qui per aiutarti! Solo pochi dettagli e saremo in grado di rispondere alla tua richiesta.

Contattaci