Indietro

Essiccatori a letto fluido (statico)

Per la rimozione controllata dell’umidità superficiale e legata.

Essiccatori e raffreddatori a letto fluido

I materiali lavorati in un essiccatore o un raffreddatore a letto fluido scorrono su un cuscino d’aria o di gas. L'aria di processo è alimentata al letto tramite una piastra di distribuzione traforata e scorre nel letto di solidi a una velocità sufficiente a supportare il peso di particelle in stato fluidizzato. Nel letto fluido di materiale si ha la formazione e lo scoppio di bolle che promuovono un intenso movimento delle particelle. In questo stato i solidi si comportano come un liquido in ebollizione che scorre liberamente. Tassi di trasferimento di massa e di calore molto alti si ottengono come conseguenza del contatto fra le singole particelle e il gas fluidizzante.

Esecuzione

Letto fluido ad alta temperatura
Letto fluido ad alta temperatura

L’esecuzione della piastra di distribuzione garantisce che il gas fluidizzante venga distribuito in modo uniforme su tutta l’area del letto. La velocità del gas è tale che solo la frazione più fine del materiale viene trasportata verso il sistema per il recupero delle polveri. Un alto rapporto di turndown della capacità produttiva è possibile e fluttuazioni della velocità di alimentazione sono assorbite facilmente. Nella maggior parte dei casi non ci sono parti mobili a contatto con il prodotto.

Le variazioni dell’esecuzione includono:

  • letti fluidi agitati;
  • letti fluidi profondi;
  • letti fluidi ad alta temperatura;
  • tubi e piastre di contatto;
  • molteplicità di zone e stadi;
  • essiccazione/raffreddamento integrale.
 

Caratteristiche

  • Consente tempi di permanenza prolungati
  • Consente il contatto tra i prodotti e i gas di essiccazione/raffreddamento
  • Molteplicità di zone, velocità, temperature, essiccazione e raffreddamento
  • Piastre facilmente amovibili opzionali
  • Può essere progettato per il ricircolo parziale dei gas in circuito aperto ed SSD
  • Flusso a pistone o mescolamento completo
  • Dotato di pareti diritte o con copertura aggettante
  • Tempi di permanenza e temperature flessibili
  • Opzione per laterizi, calcestruzzo refrattario e materiali refrattari metallici rivestiti lavabili
  • Possibilità di fornire/rimuovere fino al 90% della potenza termica con l’installazione di tubi scambiatori di calore per contatto all’interno di un letto fluido profondo

Vantaggi

  • Ideale per la rimozione dell’umidità superficiale e legata in materiali in polvere, cristallini o granulari
  • Ottima efficienza termica
  • Adatto per il trattamento di un’ampia gamma di materiali, distribuzioni granulometriche e gradi di coesione
  • Consente sostituzioni rapide riducendo al minimo le interruzioni dell’attività e la manutenzione; utile in particolare nelle applicazioni igieniche
  • Favorisce il risparmio energetico e l’integrazione dei sistemi
  • Il flusso a pistone è particolarmente indicato per i prodotti che richiedono tempi di permanenza più lunghi e un grado di umidità relativamente poco flessibile
  • Utilizzabile come elutriatore o per evitare un trascinamento eccessivo
  • Ottimo quando è richiesto il turndown
  • Consente l’impiego di alte temperature d’ingresso per prodotti non sensibili al calore, garantendo così una riduzione dei costi di capitale e di esercizio
  • Consente di ridurre il flusso dell'aria e le dimensioni dell’impianto con una riduzione delle spese, delle emissioni e dei consumi energetici

Diagramma di flusso del processo

Letto fluido statico
Letto fluido statico

Contatto

Come possiamo aiutarti?