Impianti pilota per prove

Esecuzione di prove complete per nuovi processi con impianti pilota per prove GEA

Tutti i clienti hanno l'opportunità di eseguire personalmente i loro test di produzione nel nostro stabilimento di Ahaus / Germania. Questa opportunità consente di implementare con successo qualsiasi processo industriale, nella maniera più completa possibile. In base alle esigenze del cliente, offriamo quattro diversi impianti pilota per prove: • Linea pilota asettica • Impianto modulare per prove • Impianto pilota UHT, tipo L • Mini impianto pilota UHT

Linea pilota asettica

La linea di produzione pilota asettica è stata appositamente concepita per consentire la miscelazione e la preparazione di prodotti, nonché il trattamento termico di prodotti, utilizzando tecnologia non asettica o asettica. Per le prove è possibile ricorrere a processi diretti, come l'iniezione e l'infusione, o a metodi indiretti, con l'impiego di scambiatori di calore tubolari o a piastre. È possibile scegliere tra svariate tecnologie di de-aerazione. Ovviamente è possibile anche depositare il prodotto trattato in maniera asettica in serbatoi polmone ed eseguire in un secondo tempo il riempimento con una macchina asettica. 

La capacità di produzione dell'impianto è compresa tra 400 e 1.000 l/h, in base alla viscosità del prodotto. 

La linea pilota a disposizione è configurabile con i seguenti moduli:

  • unità di miscelazione, 
  • unità UHT, 
  • de-aeratore, 
  • unità con serbatoio asettico, 
  • riempitrice asettica, 
  • serbatoio CIP / acqua gelida / acque di scarico

Il team GEA offre al cliente tutto il necessario per eseguire internamente con successo tutte le prove: cucine di prova dove testare i prodotti verificandone la viscosità, l'estratto secco, i valori di pH e il contenuto Brix, oltre a bagno maria, incubatore e refrigeratore per i campioni.

Impianto modulare per prove

L'offerta comprende anche un impianto modulare per prove per tecnologi alimentari e sviluppatori di prodotti nel settore alimentare – concepito per la ricerca, lo sviluppo di prodotti, la riproduzione di condizioni di processo realistiche su scala di laboratorio e per produzioni preliminari alla produzione in serie. 

L'impianto per prove viene impiegato per il trattamento termico di prodotti alimentari con viscosità di qualsiasi tipo, da bassa ad alta, come latte, yogurt, preparati a base di frutta, budini, salse e condimenti. La capacità dell'impianto modulare varia da 100 a 500 l/ora, in base al tipo di prodotto lavorato.

Data l'ampia gamma di prodotti che l'impianto è potenzialmente in grado di gestire, tutte le parti a contatto con il prodotto sono realizzate in acciaio inox 1.4404 o di qualità superiore, per impedire problemi di corrosione dovuti a cloruri o a un valore basso di pH a temperature elevate. Tale impianto per prove può essere completato con numerosi altri moduli, a seconda dei prodotti che il cliente intende testare. 

 

Impianto pilota UHT, tipo L

L'impianto pilota UHT tipo L è un'unità compatta facilmente trasportabile sul posto. Tale modello utilizza anche scambiatori di calore tubolari. Sono utilizzabili entrambi i metodi di trattamento UHT, ovvero il riscaldamento diretto e indiretto.

Mini impianto pilota UHT per aziende produttrici di prodotti liquidi

L'impianto per prove con piccole quantità di prodotto da testare consente di stabilire, con la massima accuratezza possibile, se e in che modo è possibile ottenere lo sviluppo del prodotto desiderato. 

L'impianto per il trattamento asettico del prodotto è ideale per simulare la produzione industriale di prodotti liquidi utilizzando tecnologie differenti e progettando lo "scale-up". Ciò consente all'azienda di eseguire calcoli precisi e mirati, e di contare sulla ripetibilità dei risultati nella produzione in serie. Le opzioni di riscaldamento variabili
garantiscono la massima flessibilità nella scelta della tecnologia necessaria per il prodotto. La produttività del mini impianto pilota UHT varia tra 50 e 200 l/h, in base alla viscosità del prodotto. 

Il mini impianto pilota UHT è equipaggiato con scambiatori di calore monotubo, con diametro interno di 8–12 mm, collegabili tra loro in maniera variabile. Grazie agli specifici scambiatori di calore monotubo disponibili in diverse larghezze nominali, l'apparecchiatura per riscaldamento indiretto è in grado di riflettere il più fedelmente possibile le condizioni di produzione reali. 

È inoltre possibile selezionare uno o due serbatoi di alimentazione (su richiesta dotati di un agitatore). L'impianto di serie viene fornito equipaggiato con un circuito rigenerativo e due scambiatori di calore indipendenti. Tale attrezzatura consente di eseguire prove per svariati prodotti. È possibile anche integrare nel processo un omogeneizzatore asettico o/e non asettico.

È inoltre disponibile un modulo diretto, utilizzabile però esclusivamente in combinazione con il mini impianto pilota UHT indiretto sopra descritto. Tale modulo è equipaggiato con un iniettore di vapore diretto. Come opzione è possibile collegare in serie una pompa di immissione del prodotto con un secondo iniettore. Tale soluzione consente di ridurre al minimo il carico termico. Il modulo diretto comprende anche un serbatoio infusore ottimizzato con un'altra pompa di immissione del prodotto, per controllare il livello nel serbatoio. Il modulo comprende inoltre un serbatoio di flash evaporazione realizzato come un disaeratore sotto vuoto con pompa centrifuga collegata, comprensivo di tutti i componenti per il vuoto e il raffreddamento del vapore.
Il mini modulo UHT diretto viene azionato dal quadro elettrico per il mini impianto pilota UHT indiretto. 

Il livello di automazione è inoltre limitato al controllo della produzione del prodotto e della temperatura di riscaldamento; tutti gli altri processi e (solitamente) le sequenze CIP vengono azionati manualmente.

Contatto

Come possiamo aiutarti?