Liofilizzatore Liofilizzatore CONRAD

Per molti produttori di prodotti alimentari e di bevande, la liofilizzazione è un processo interessante, delicato e con garanzia di preservazione di forma, colore, gusto e nutrienti originari del prodotto. Il liofilizzatore CONRAD™ ottiene questo risultato su larga scala.

L'impianto di liofilizzazione CONRAD™ è progettato per la lavorazione continua di volumi elevati di prodotti quali caffè e tè, frutta e verdura, carne, pesce e pasti pronti. Il liofilizzatore CONRAD™ è il cuore pulsante della maggior parte degli stabilimenti per la produzione di caffè istantaneo liofilizzato, dove è noto non solo perché genera prodotti di qualità superiore, ma anche per la sua resistenza.

Il processo di essiccazione

Liofilizzatori CONRAD flusso 1200x675

Il processo di CONRAD™ è completamente automatico e richiede un numero minimo di personale per il funzionamento continuativo. Tutti i parametri di movimento e lavorazione sono controllati, monitorati e registrati con attenzione.

Il prodotto viene preparato, congelato e caricato sulle vaschette CONRAD™ per il passaggio attraverso il liofilizzatore. Tutto viene pesato per garantire che ciascuna vaschetta contenga il volume corretto per una liofilizzazione ideale. Le vaschette vengono caricate all'interno del liofilizzatore attraverso un efficiente sistema a tenuta d'aria fino a un ingresso elevatore nella camera del CONRAD™. Una volta che l'elevatore avrà completato la pila di vaschette, questa verrà spinta verso la prima zona di essiccazione. A loro volta, le pile successive verranno spinte attraverso varie zone di essiccazione consecutive, ciascuna regolata in modo da fornire le caratteristiche di essiccazione richieste. Quando le vaschette arrivano all'uscita dell'elevatore vengono scaricate, sempre attraverso un flusso d'aria, e le vaschette vengono svuotate del prodotto.

Il vapore derivante dal processo di liofilizzazione viene raccolto in condensatori speciali. Al fine di garantire un processo continuativo, tutti i liofilizzatori CONRAD™ sono dotati di un sistema di sbrinamento continuo (CDI) che consente lo sbrinamento automatico dei condensatori senza perdita di vuoto d'esercizio.

I liofilizzatori CONRAD™ sono dotati di condensatore di vapore interno con sistema di sbrinamento integrato esclusivo di GEA. Rispetto ai sistemi con condensatore esterno, non solo risparmia spazio, ma è più affidabile, non provoca perdite di prodotto e consuma meno energia, garantendo pertanto una migliore efficienza generale.

Dettagli progettuali

La camera: Una lunga camera cilindrica progettata per il funzionamento sottovuoto. Presso la parte anteriore (all'interno della camera) si trova un elevatore che accatasta le vaschette contenenti il congelato. Ciascuna vaschetta entra nella camera attraverso un sistema a tenuta d'aria appositamente progettato per preservare il vuoto, senza il quale vi sarebbero effetti negativi sul processo di sublimazione. Una volta completata una pila nell'elevatore, questa verrà portata avanti all'interno della prima zona di essiccazione, dove la temperatura sulle piastra riscaldanti viene regolata secondo il tipo, la composizione e il contenuto idrico del prodotto da lavorare.
A sua volta si aggiungono nuove pile che vengono spinte attraverso le varie zone di essiccazione consecutive della camera. Le condizioni di ciascuna zona sono regolate per ottenere le caratteristiche di essiccazione ottimali. Quando le vaschette di una pila arrivano all'uscita dell'essiccatore, un elevatore le scaricherà, facendole passare nuovamente attraverso un flusso d'aria. Le vaschette vengono svuotate del prodotto essiccato, il quale viene portato alla camera di imballaggio.
 
Liofilizzatori CONRAD prodotti 1200x675

Piastra riscaldanti: Sono costituite di alluminio anodizzato e poste all'interno della camera per fornire energia al processo di liofilizzazione. Nel sistema circola acqua calda per garantire un trasferimento di calore efficiente nel prodotto. Ciò avviene per radiazione. Durante il processo di liofilizzazione è possibile regolare la temperatura dell'acqua per ottenere turni di evaporazione ottimali ed evitare il surriscaldamento dei prodotti. Caricando correttamente nella camera, le vaschette con il prodotto vengono collocate tra le piastre riscaldanti per un trasferimento di calore ottimale. Evitare il contatto diretto tra le vaschette e le piastre riscaldanti per evitare danni al prodotto.

Condensatori di vapore: Installati nella camera per condensare il vapore acqueo sublimato per lo sbrinamento continuo (CDI). Quando è necessario sbrinare uno dei condensatori di vapore (in genere dopo un'ora di funzionamento), la sezione viene isolata mentre l'altro assume la funzione di condensazione. Per sciogliere il ghiaccio accumulato viene inserito del vapore acqueo a 25°C all'interno della camera.

Il vapore acqueo condenserà sulla superficie ghiacciata del condensatore, sciogliendo il ghiaccio. Per riportare il condensatore sbrinato alle condizioni di funzionamento, ogni eventuale vapore residuo all'interno della camera del condensatore dovrà venire condensato raffreddandolo fino a raggiungere le condizioni di temperatura e di vuoto necessarie. Quando sarà necessario un nuovo ciclo di sbrinamento si potrà effettuare un passaggio diretto senza perdere il vuoto d'esercizio.

Refrigerazione: Le vaschette vuote vengono riportate indietro per il riempimento con prodotti congelati mediante un elevatore e un sistema di trasporto combinati esternamente.

Contatto

Come possiamo aiutarti?