Spray dryer Essiccatore per nebulizzazione tradizionale

Lo spray dryer tradizionale trasforma i liquidi in polvere in modo estremamente efficiente. Viene usato negli ambiti più disparati, fra cui le industrie casearie, alimentari e chimiche, dove è noto per le sue prestazioni.

Progettato per l'essiccazione di prodotti specifici in conformità con gli standard e i requisiti dell'industria, lo spray dryer tradizionale produce una polvere fine con particelle di dimensioni tra i 20 e i 300 my. Trova applicazione principalmente nell'industria chimica, ma si è dimostrato anche valido nella produzione di prodotti alimentari e caseari.

Il processo di essiccazione

Polvere per spray dryer tradizionale

Lo spray dryer tradizionale viene spesso definito "a singolo stadio", in quanto la polvere otterrà il livello finale di umidità una volta scaricata dalla camera.

L'atomizzazione del concentrato avviene mediante un atomizzatore rotante o mediante ugelli ad alta pressione. L'aria di essiccazione entra, ad alta velocità, attraverso il dispersore dell'aria, garantendo la miscelazione ottimale con il concentrato autorizzato. L'evaporazione, avvenendo quando le gocce attraversano la camera di essiccazione, è istantanea.

La polvere viene raccolta dalla camera di essiccazione su un sistema pneumatico di trasporto e di raffreddamento. L'aria di sfiato attraversa un filtro che separa le particelle residue. Per l'essiccazione/raffreddamento finale del prodotto, si può collegare un letto fluido VIBRO-FLUIDIZER™ alla base della camera di essiccazione. Optando per questa modalità di essiccazione, l'impianto diventerà un essiccatore a due stadi con consumi energetici migliorati, capacità aumentata e, in alcuni casi, con una qualità del prodotto più elevata.