La domanda globale dei consumatori su specifiche proprietà nutrizionali dei prodotti, specialmente nell'industria alimentare, ha portato allo sviluppo di un'ampia gamma di prodotti in polvere derivati dal latte, come il latte intero in polvere istantaneo e gli additivi alimentari.

Il settore degli alimenti per lattanti è in rapida crescita, una tendenza dovuta soprattutto allo sviluppo di mercati emergenti come quelli asiatici. La necessità di disporre di impianti di produzione adeguati per fare fronte a tale domanda in crescita non è mai stata così urgente.

Più persone, più latte

Lo sviluppo del mercato è strettamente legato alla crescita economica dei paesi e a fattori come l'urbanizzazione, l'aumento del reddito pro capite e l'incremento dell'occupazione femminile. Uno dei principali motori della crescita è rappresentato dallo sviluppo e dall'espansione del ceto medio nei paesi asiatici così come in Africa e in Medio Oriente. La domanda crescente di alimenti per neonati in Asia è soddisfatta dai principali produttori mondiali di latte: Stati Uniti, Europa e Nuova Zelanda. In questi paesi la produzione di latte è in aumento malgrado la staticità della domanda interna. Le eccedenze di latte vengono trasformate in latte in polvere e vendute in tutto il mondo, principalmente in Asia.

In Asia la popolazione è in rapida crescita e si assiste all'espansione di un ceto medio benestante. La disponibilità dei paesi produttori di latte a vendere le proprie eccedenze di latte in polvere ai paesi non produttori significa che prodotti un tempo scarsi e fuori dalla portata della gran parte della popolazione asiatica, sono oggi fisicamente e finanziariamente accessibili a una parte molto più vasta di cittadinanza.

"Assistiamo a fenomeni nuovi, come la crescente urbanizzazione e l'aumento demografico; vediamo che un numero sempre maggiore di donne entra nel mondo del lavoro, produce un reddito ed ha la possibilità di acquistare integratori alimentari per i propri figli. Tale tendenza crea una maggiore domanda di alimenti specifici di alta qualità per soddisfare le esigenze dietetiche dei bambini." Claus Siegaard, Business Unit Manager di GEA, Singapore.

Vietnam and milk infographic

Parallelamente all'importazione di prodotti derivati dal latte dai principali produttori, l'Asia sta assistendo allo sviluppo di nuove industrie entro i propri confini. Fino a 20 anni fa in Vietnam non esisteva un'industria lattiero-casearia, ma negli ultimi due decenni il paese ha fatto registrare una crescita annua della produzione di latte del 20% circa. In questo settore hanno trovato impiego allevatori, impiantisti del dairy e gli addetti commerciali e ai trasporti della catena di distribuzione nazionale. Un'industria interna ha inoltre un forte impatto sociale, sia a livello locale che nazionale.

Gli effetti a catena di una nuova industria

Attualmente in Vietnam operano grandi aziende lattiero-casearie di successo (con bovine importate da Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti). L'industria della lavorazione del latte del paese promuove e sostiene anche le aziende a conduzione familiare (mandrie da 5-50 capi). Alcune aziende hanno avviato anche attività correlate, come cliniche veterinarie, produzione di mangimi o attività di formazione nel settore dell'allevamento, e utilizzano grandi sistemi di distribuzione a cui partecipano rivenditori e trasportatori locali per sostenere e ottimizzare la produzione lattiera. La disponibilità di latte e di prodotti derivati, nazionali e di importazione, per fette molto più ampie di popolazione ha fatto lievitare i consumi. Dal 1990 ad oggi il consumo di latte in Vietnam è aumentato di 30 volte. 

Il cambiamento demografico stimola la crescita del mercato.

La Cina rappresenta un altro mercato strategico per il settore dei nutritional formula. In Cina si sta verificando una massiccia migrazione della popolazione dalle aree rurali a quelle urbane, l'occupazione femminile è in crescita (come in altri paesi asiatici) e con l'aumento dei salari cresce il reddito disponibile. Questi cambiamenti demografici si associano a una maggiore domanda di prodotti alimentari industriali per l'infanzia.

Lo sviluppo industriale e sociale della Cina e, in misura maggiore o minore, la situazione geopolitica locale inducono i produttori a costruire nuovi impianti e ad aumentare la produzione. Per aziende come GEA, ovviamente, è importante seguire questa tendenza e rispondere rapidamente agli sviluppi in corso. Per questo abbiamo bisogno di una rappresentanza locale e di collaboratori che comprendano la legislazione cinese, ciò che si può fare o non si può fare, e che siano in grado di comunicare agevolmente con le aziende locali.

"Disporre di nuovi e moderni impianti di produzione è oggi una necessità e GEA si è assunta l'impegno di creare strutture tecnologicamente avanzate – dagli impianti e progetti chiavi in mano ai singoli componenti – per soddisfare questa esigenza. Claus Siegaard, Business Unit Manager di GEA, Singapore.

Assunzione di responsabilità

Queste regioni ad alta crescita necessitano in ultima analisi di impianti di produzione nuovi, tecnologicamente avanzati e altamente efficienti, in grado di garantire tempi di produzione e immissione sul mercato brevi e il rispetto degli standard qualitativi degli ingredienti al fine di soddisfare le esigenze alimentari dei bambini.

"Qual è il ruolo di GEA? Forniamo tecnologie d'eccellenza, come gli impianti di spray drying, che ottimizzano la produzione e la qualità del latte in polvere. Offriamo inoltre apparecchiature per la reidratazione del latte in polvere importato da trasformare in latte da bere per il consumo locale o in latte condensato per la preparazione di gelato, yogurt e alimenti per l'infanzia. Naturalmente il latte in polvere offre anche il vantaggio commerciale di un trasporto molto più economico. Il nostro obiettivo, e anche il nostro ruolo, è continuare a sviluppare i metodi migliori per la lavorazione del latte a vantaggio dei fornitori e dei consumatori finali". Eric Bryars, Managing Director di GEA, Singapore.

La responsabilità dei produttori dei nutritional formula e dei fornitori di tecnologie di produzione, impianti e macchinari è dunque enorme. GEA e gli altri fornitori di processi e materie prime devono assumersi questa responsabilità garantendo la massima qualità degli impianti e dei macchinari e fornendo tecnologie collaudate per ogni fase del ciclo produttivo: dal ricevimento del latte e degli ingredienti, alla standardizzazione, evaporazione ed essiccazione con tecnica spray-dry, fino alla movimentazione e al confezionamento della polvere. L'obiettivo primario è garantire una produzione sicura, a costi contenuti, igienica e a basso impatto ambientale. "Engineering for a better world" è il principio che guida GEA in questo impegno.

Torna a inizio pagina
Indietro