Lotte Chilsung Beverage era appena entrata sul mercato della birra in Corea del Sud quando lanciò il suo nuovo marchio, Kloud, nel 2014. La birra ebbe un grande successo e il birrificio Lotte Chilsung Beverage esistente arrivò quasi alla massima capacità di produzione. Nell'aprile 2015 a GEA fu assegnato l'appalto per progettare, fornire e installare attrezzature per un nuovo birrificio in corso di costruzione per aumentare quasi di tre volte la capacità di produzione di Lotte Chilsung Beverage.

Bottiglia Kloud Lotte

Lotte Chilsung Beverage (LCB) fa parte del Gruppo Lotte che possiede più di 50 società in Corea, Giappone e oltreoceano, e figura fra le prime 10 organizzazioni asiatiche. Nel 2014 LCB è entrata sul mercato della birra coreana con la sua birra Pils di alta qualità e di stile tedesco, denominata Kloud. I mastri birrai coreani hanno sviluppato la ricetta della Kloud con il 100% di malto e luppolo, in linea con le regole di purezza (Reinheitsgebot) tedesche, procurandosi ingredienti di altissima qualità da coltivatori di luppolo tedeschi e cechi. 

La birra Kloud di LCB ha raggiunto un rapido successo sul mercato coreano e in un anno la società ha dovuto aumentare notevolmente la sua capacità di produzione per soddisfare la domanda. LCB cercava un partner esperto con cui collaborare per la costruzione e l'equipaggiamento di un nuovo birrificio con una capacità di produzione iniziale di 2 milioni di ettolitri all'anno. Dopo aver considerato un certo numero di opzioni, l'azienda ha assegnato l'appalto per progettare e costruire il nuovo birrificio LCB a GEA ,fra i principali leader mondiali nella realizzazione di birrifici e impianti per la fabbricazione della birra

Lotte segue severe linee guida aziendali per una produzione sostenibile e un uso attento delle risorse e per scegliere GEA come fornitore si è basata sui suoi criteri interni di qualità, efficienza, flessibilità, affidabilità e protezione ambientale. La sostenibilità è stata una delle priorità assolute in tutta la fase di pianificazione e progettazione.

GEA ha progettato il birrificio ex novo, integrando le sue tecnologie e attrezzature all'avanguardia per la nuova sala di cottura, il blocco freddo e i servizi, a partire dal trattamento delle materie prime fino al trasferimento del prodotto finito per il confezionamento.L'azienda sta collaborando anche con il suo fidato partner locale, Soo Nam Enterprise, per l'esecuzione del progetto e un supporto locale in Corea, e con Lotte Engineering & Construction, che è responsabile della costruzione e installazione delle opere di edilizia civile. Si prevede che la realizzazione del nuovo sito richiederà due anni e che il birrificio sarà pronto per la produzione a metà del 2017.

Il nuovo birrificio ha una capacità di 1200 hl per ciclo e può gestire 12 cicli in 24 ore di attività. LCB ha scelto il sistema LAUTERSTARTMdi GEA per il complesso processo di filtrazione. Il sistema LAUTERSTARTMcombina un design all'avanguardia e un funzionamento ottimale per la raccolta del mosto e il filtraggio delle trebbie. La lavorazione è monitorata e controllata con il software di automazione Multifunctional Lautering Management MLM di GEA per garantire una produzione dell'estratto e una qualità elevate.

Per una delicata bollitura del mosto con vapore a bassa pressione, GEA installerà il sistema di bollitura bifase JETSTARTMper una cottura lenta e l'evaporazione. Il versatile sistema JETSTARTM consente di produrre diversi tipi di birra, ognuna con le sue caratteristiche. L'installazione del sistema di recupero energetico di GEA ridurrà di oltre il 30% il consumo di energia per i processi di riscaldamento.

Lattina Kloud Lotte

Per il blocco freddo del nuovo birrificio LCB stava cercando di combinare la massima flessibilità con i massimi standard di sicurezza ma a costi ragionevoli. L'area di processo a freddo prevede il sistema di tubazioni GEA ECO-MATRIXTMcon valvole mixproof a doppia sede di GEA.

Fra le altre apparecchiature di GEA installate nel nuovo sito rientrano il sistema YEASTSTARTM per la propagazione e gestione del lievito. E per il complesso processo di filtrazione della birra, GEA sta installando due sistemi di filtrazione a membrana con membrane polimeriche, ciascuno dei quali sarà dotato di un separatore GEA associato, insieme a un sistema di filtrazione sterile a freddo e di stabilizzazione in linea. Questa configurazione con ridondanza incorporata assicurerà un funzionamento continuo per massimizzare la capacità.

GEA ha fornito anche grandi serbatoi conico-cilindrici (CCT) esterni e serbatoi per birra (BBT). Le parti dei serbatoi sono state prefabbricate a Ziemann, Buergstadt, e poi assemblate e isolate sul posto.

Un sistema Braumat controllerà tutta l'automazione di processo, estendendosi a tutta l'area di produzione, inclusi la lavorazione delle materie prime e i servizi, da una centrale di comando.

Con tempi di installazione e costruzione previsti di circa due anni, il nuovo sito sarà probabilmente pronto per la produzione a metà del 2017.

Indietro