Il marchio di birra Windhoek, che comprende Windhoek Lager, Windhoek Draught, Windhoek Light e Tafel Lager, è un esempio di una storia di successo reale. Pertanto, Namibia Breweries Limited ha espanso la propria capacità di produzione con il know-how di GEA Brewery Systems.

Le birre Windhoek sono preparate secondo la Germany Purity Law (Reinheitsgebot) e hanno un seguito di estimatori fedeli in Namibia, Sud Africa e oltre.

Il birrificio, fondato nel 1920, è di proprietà principalmente namibiana e Heineken e Diageo detengono una quota di partecipazione di minoranza ma equamente rilevante. L'attività, supportata da azioni di marketing di livello professionale, è in fase di espansione e l'esportazione di birra è in continua crescita. Le aree principali di distribuzione sono il Sud Africa e l'africa orientale ma la birra è anche disponibile in Nord America, Australia, Nuova Zelanda, Europa e Regno Unito.

Espansione di capacità
In considerazione del successo di Windhoek, Namibia Breweries Limited ha deciso di espandere la propria capacità complessiva. Il birrificio è stato costruito nel 1985 dalle società Heinrich Huppmann (sala di cottura), e Otto Tuchenhagen (area di processo a freddo), entrambe facenti attualmente parte di GEA. Da allora sono stati realizzati numerosi progetti di espansione a cura dello specialista in apparecchiature per birrifici presso Namibian Breweries. Per l'espansione più recente, che ha incrementato la capacità di un addizionale 16%, il cliente si è nuovamente rivolto a GEA per avere supporto dalle fasi di progettazione sino alla fase di esecuzione.

Tre pacchetti di lavoro
Il progetto includeva opere nelle aree servizi, processo a freddo, filtrazione e confezionamento. GEA è stata incaricata delle attività seguenti:
• Espansione della capacità attuale del processo a freddo,
• Integrazione di un nuovo sistema di filtrazione che non utilizza kieselguhr,
• Fornitura di una nuova stazione di alimentazione di sostanze chimiche concentrate.

Inoltre, il sistema di refrigerazione ha potuto essere ottimizzato dall'installazione di compressori GEA e altri componenti di refrigerazione.  Questi tre pacchetti di lavoro sono stati suddivisi tra GEA Process Engineering South Africa e GEA Brewery Systems per assegnare le risorse corrette alle singole aree al fine di realizzare il progetto.

Modernizzazione complessiva

Valvole Namibia Breweries

GEA South Africa si è occupata dell'espansione della capacità del processo a freddo. Il lavoro includeva le fasi principali seguenti:

  1. Un nuovo parco serbatoi automatizzato con otto serbatoi cilindro-conici (serbatoi messi a disposizione a titolo gratuito dal birrificio) inclusi due blocchi valvole, tutte le tubazioni di interconnessione e l'integrazione con l'impianto esistente.
  2. Nuovo impianto CIP con cinque serbatoi e doppio circuito
  3. Installazione di un nuovo refrigeratore per mosto che include uno scambiatore di calore a piastra GEA e un sistema di aerazione del mosto GEA, con integrazione del sistema di dosaggio lievito esistente
  4. Espansione dei due blocchi valvole esistenti nell'area fermentazione e stoccaggio con due linee ciascuno
  5. Sostituzione della linea di riempimento esistente nella cantina dei serbatoi della birra filtrata con una nuova linea di diametro superiore

Il pacchetto di filtrazione include la progettazione e la fornitura di tutte le apparecchiature. Lo scopo era integrare la nuova linea di filtrazione, separatore GEA incluso, fornita da Namibiam Breveries nel flusso di processo del birrificio. Le apparecchiature principali richieste per l'integrazione comprendevano tre serbatoi tampone e un nuovo blocco valvole del separatore.

Il pacchetto di stoccaggio delle sostanze chimiche concentrate comprendeva la fornitura di apparecchiature per lo stoccaggio chimico stesso così come tutte le tubature richieste per collegare l'impianto di alimentazione ai vai impianti CIP interni al birrificio.

Modifica senza interruzioni di produzione
Le misure di modernizzazione sono state completate a fine 2012. Mentre si eseguivano i lavori il birrificio è rimasto operativo al 100% come da richiesta di GEA South Africa per ridurre al minimo l'interruzione dell'attività. In alcuni casi l'installazione dei nuovi sistemi è avvenuta in parallelo alle unità esistenti sino a quando il nuovo sistema non è diventato totalmente disponibile, consentendo un tempo di conversione minimo.

Le modifiche delle apparecchiature esistenti sono sempre una sfida ma grazie alla stretta collaborazione tra il supervisore del sito Eckardt Steib, di grande esperienza, e il birrificio, il lavoro ha potuto essere eseguito senza difficoltà e con interruzioni di produzione minime.

Indietro