Grazie ad Anders! gli appassionati di birre artigianali possono sperimentare le loro idee senza avere il proprio birrificio: Anders! Brouwerij di Halen, Belgio, produce qualsiasi tipo di birra artigianale immaginabile basandosi sulle ricette dei clienti. Il nuovo impianto di GEA aumenta la capacità e l’efficienza del birrificio su contratto. Una tripla belga con pepe di Sichuan o cetrioli? Per il birrificio belga Anders! Brouwerij nessuna ricetta è troppo strana per non essere provata nell’impianto di produzione di Halen. Per trasformare idee come questa in una gustosa birra, occorrono un abile mastro birraio e valide apparecchiature in grado di soddisfare i massimi standard di qualità quando si eseguono questi esperimenti. Il birrificio su contratto Anders! utilizza la tecnologia GEA dal 2016 ed è pronto a raccontare la propria esperienza.

L’interpretazione di Anders! della produzione di birra su contratto

Il birrificio, fondato nel 2012, insiste sul punto esclamativo del proprio nome: "Anders!" Dando ampio spazio alla libertà, intende produrre birre originali senza porre limiti alla creatività dei propri clienti. “A noi si rivolgono gli appassionati di birra che desiderano qualcosa in più di prodotti “ordinari” ma non hanno la tecnologia e la competenza necessarie per fabbricare una buona birra”, afferma il mastro birraio Pieter de Bock. “Il nostro modello di business è stato un successo, siamo passati dalla previsione iniziale di produrre 3.000 ettolitri di birra all’anno ai 20.000 in un periodo di appena tre anni”.

Da 20.000 a 40.000 ettolitri all’anno

I clienti provengono da Belgio, Olanda, Germania, Francia e Scandinavia e costituiscono una comunità molto compatta, come tipico del movimento delle birre artigianali. Anders! ora produce oltre 200 birre diverse all’anno, che sono commercializzate persino in Cina, Brasile e Nord America. Per gestire la domanda in crescita, Anders! ha deciso di ampliare i propri impianti – e di collaborare con GEA, leader mondiale nella tecnologia di birrificazione, scegliendo la sua sala di cottura completa montata su skid, CRAFT-STAR™. Il birrificio è in grado di eseguire cinque preparazioni e produrre 200 ettolitri di birra al giorno ovvero dai 40.000 ai 50.000 ettolitri in un anno con un’attività di 24 ore su 24, ha spiegato Pieter de Bock che ha rivestito un ruolo fondamentale nel programma di espansione 2.0 di Anders!. 

Tutto da un'unica fonte

Perché il birrificio ha scelto GEA? “Volevamo effettuare il nostro investimento più importante con un unico partner, in modo da non dover integrare una serie di sistemi diversi” risponde Pieter de Bock . “GEA è nota per la sua leadership tecnologica. Come siamo soliti dire in Belgio: è la ‘Gründlichkeit (precisione) tedesca’ – ed era quella che contava per noi. Anche il nostro contatto qui in Belgio era una persona che sa molto sulla produzione della birra e con lui eravamo sulla stessa lunghezza d’onda” I birrai artigianali belgi hanno quindi lavorato con GEA sulla tecnologia per tutta l’area a caldo e a freddo. La tecnologia del birrificio include il mulino di macinazione a umido GEA MILLSTAR™, la sala di cottura GEA CRAFT-STAR™ e l’aeratore di mosto su skid GEA WORTSTAR™ con refrigeratore per mosto, che insieme garantiscono una produzione efficiente. Anders! utilizza il MILLSTAR™ da 2,5 t completamente automatizzato per macinazione e ammostamento simultanei. Il mulino di macinazione assicura un’alta qualità costante e una miglior filtrazione nel tino – uno dei criteri più importanti nella scelta dei fornitori, poiché il birrificio deve fornire ai propri clienti risultati sempre buoni e affidabili.

La versatile sala di cottura GEA CRAFT-STAR™ è ideale per la produzione di birre artigianali speciali

Anders! CRAFT-STAR™
Dagli inizi del 2016, Anders! produce birra con la versione a 3 tini del GEA CRAFT-STAR™

“CRAFT-STAR™ è l’ideale per i birrifici di medie dimensioni come Anders! che producono birre speciali con batch di 40 ettolitri di mosto caldo. Il cliente ha scelto una configurazione a 3 tini con tino di ammostamento/caldaia, un tino di filtrazione e un’unità caldaia di cottura mosto/chiarificatore whirlpool. Con questa configurazione si possono eseguire cinque cicli in 24 ore” afferma Oliver Jakob, Product Manager di GEA. Il CRAFT-STAR™ viene preassemblato e testato a Kitzingen come sistema plug & play compatto con le tubazioni di processo, la strumentazione e un sistema di controllo automatico. La messa in servizio sul posto richiede quindi solo alcuni giorni. La rapida installazione ha stupito il personale di Anders!. Ad appena quattro, cinque settimane dal montaggio, i belgi hanno potuto testare il primo ciclo di preparazione.

Fino al 98% di produzione di estratto nel tino di filtrazione

L'efficienza di estrazione è un altro vantaggio della sala di cottura. La produzione della sala di cottura è il risultato dell’efficienza del mulino di frantumazione del malto e del tino di filtrazione. Qui i componenti solidi del primo mosto – le scorze dei chicchi di malto – vengono separati dai fluidi, ovvero il mosto. “Per una tipica birra Anders! riusciamo a ottenere il 95-97%” dice Pieter de Bock con estrema soddisfazione. “Per le birre più forti la resa è leggermente inferiore ma comunque superiore ad altri tini di filtrazione”.

Elevata produzione di luppolo garantita

Anders! Brouwerij hops
Anders! produce più di 200 birre diverse all’anno

La produzione di luppolo ha rappresentato una notevole sfida per i partecipanti al progetto. La produzione di luppolo è estremamente importante per le birre IPA ad alto contenuto di luppolo ispirate a quelle americane che costituiscono gran parte del portafoglio ordini di Anders!. Qual è il modo migliore per estrarre gli aromi di luppolo? “CRAFT-STAR™ combina un chiarificatore whirlpool per la separazione delle trebbie e una caldaia di primo mosto in un’unica unità. Il principio alla base dell’apparecchio è semplice ma l’efficiente sistema di cottura e l'esecuzione fanno sì che solo una piccola percentuale di mosto vada persa” dice Oliver Jakob. Un separatore di trebbie contribuisce a filtrare il mosto fino all’ultima goccia e a rimuovere la torbidità. “Insieme a GEA siamo riusciti a ottenere il massimo dal sistema in termini di efficienza”, aggiunge il mastro birraio di Anders!. Nel complesso il nuovo sistema è il dieci per cento più efficiente di quello precedente.

Birra versatile, birrificio versatile

Il fattore decisivo per Anders! era procurarsi una tecnologia che consentisse la realizzazione delle svariate ricette richieste dai clienti. Per produrre una fragrante birra di frumento estiva un giorno e una forte doppia o tripla il giorno dopo, è necessaria una tecnologia affidabile. Il sistema di controllo del processo consente di replicare perfettamente le varie ricette – in qualsiasi momento e ogni qualvolta il cliente lo desideri.

Chiarificazione, dosaggio, pastorizzazione e carbonatazione nell'area di processo a freddo

Processo di carbonatazione di Anders!
Anders! si affida completamente a soluzioni GEA anche nell’area di processo a freddo

Poiché ogni fase del processo di birrificazione può avere un enorme impatto su sapore, colore, stabilità della schiuma e invecchiamento della birra, Anders! si è affidato completamente alle soluzioni GEA anche nell’area di processo a freddo. Un pannello centrale di distribuzione valvole alimenta il mosto ai fermentatori cilindrico-conici o “CCT”, come li definiscono gli esperti, che sono disponibili con capacità di 40, 80 e 120 ettolitri, permettendo così da uno a tre cicli. Dopo fermentazione e maturazione, una centrifuga GEA assicura la torbidità richiesta della birra. Infine, un sistema di tubi fissi trasferisce la birra pronta ai serbatoi di birra filtrata dove viene conservata fino all’imbottigliamento. Se necessario, è possibile includere altri skid di processo fra i serbatoi di fermentazione e maturazione, come un’unità di dosaggio in linea per zucchero liquido e lievito, qualora Anders! voglia assicurare la fermentazione secondaria nella bottiglia per birre prodotte secondo le ricette belghe. Su richiesta del cliente e in funzione della sensibilità del prodotto, è disponibile anche un pastorizzatore flash (pastorizzatore GEA Eco Flash). Nell’ultima fase, si utilizza un sistema di carbonatazione per regolare individualmente il contenuto di anidride carbonica.

Indietro