Solcare il blu profondo del mare per eseguire trivellazioni sul fondo marino: grazie ai battelli trivellatori è possibile gestire con facilità profondità di migliaia di metri. A bordo del Pacific Scirocco, un compressore GEA HG7 semiermetico crea un clima perfetto per i 200 membri di equipaggio.

Compressore GEA in uso sul battello trivellatore Pacific Scirocco

I battelli trivellatori sono imbarcazioni marittime usate solitamente per trivellazioni esplorative offshore di nuovi pozzi petroliferi o di gas nelle profondità marine e per trivellazioni scientifiche.

Le navi fungono da stazioni di trivellazione mobili e permettono di effettuare trivellazioni in posizioni nelle quali è impossibile fissare le normali piatteforme offshore.

Le trivellazioni nei sette mari richiedono la massima concentrazione! Di conseguenza nulla è lasciato al caso a bordo della Pacific Scirocco, il battello trivellatore della Pacific Drilling S.A., di 228 metri di lunghezza e 42 metri di larghezza.  

A bordo di questa nave, un compressore GEA HG7 semi-ermetico crea un clima perfetto per i 200 membri di equipaggio. Viene garantita così una climatizzazione ottimale degli ambienti di lavoro e degli ambienti comuni.  

Il battello trivellatore può operare a profondità di quasi 3700 metri ed è possibile raggiungere una profondità di trivellazione di max. 12.000 metri.

Costruita nel 2011, la nave batte bandiera liberiana e ha una velocità massima di navigazione di 11,5 nodi.

Al momento la piattaforma è impiegata in Nigeria. A causa delle temperature molto elevate, la climatizzazione è un vero valore aggiunto in questo caso.

Indietro