Per Noberasco, azienda leader nel settore della frutta secca senza conservanti, qualità delle confezioni, integrità della saldatura e velocità di impacchettamento sono elementi essenziali. Perciò, quando si è trattato di scegliere un fornitore di macchine confezionatrici verticali, l’azienda si è dimostrata molto esigente. La confezionatrice GEA SmartPacker è stata scelta per l’affidabilità delle prestazioni e per l’assistenza fornita da GEA.

Diventando il produttore di riferimento a livello europeo

Noberasco fig_1

Noberasco deve la sua posizione di leadership nel settore della frutta secca e con guscio all’attenzione che riserva alla qualità della filiera. L’azienda riceve le materie prime, tra cui albicocche, prugne, fichi, datteri, uva, pomodori e mix di verdure, da ogni parte del mondo e le lavora e le confeziona servendosi di un innovativo sistema di pastorizzazione per frutta e verdura. Già leader nel mercato italiano, Noberasco aspira a diventare un fornitore di riferimento a livello europeo. L’azienda è dinamica, innovativa e capace di costruire ottimi rapporti con clienti e consumatori finali. Con alle spalle l’esperienza acquisita in oltre un secolo di attività, per i prossimi cento anni punta a permettere il consumo della frutta lontano dal momento del raccolto senza comprometterne i contenuti nutrizionali o ridurre i vantaggi per la salute. Noberasco è impegnata nel costante miglioramento della qualità e nella preservazione della naturalità dei suoi prodotti.

“Le SmartPacker di GEA sono le nostre confezionatrici preferite.”

Creazione di nuove opportunità di consumo

“Creiamo nuove opportunità di consumo,” afferma il direttore dello stabilimento Noberasco Davide Cammi, “e per fare questo sfruttiamo i segnali provenienti dal mercato. I nostri clienti possono scegliere il tipo di frutta secca che più soddisfa le loro necessità tra oltre 100 delle varietà migliori provenienti da tutto il mondo. Garantiamo che i nostri prodotti sono selezionati e preparati con un’accuratezza e un’attenzione impareggiabili.” L’azienda ha un fatturato annuale di 85 milioni di euro e 110 dipendenti, e fornisce i supermercati italiani Coop, Conad ed Esselunga oltre alle catene Lidl, Aldi, Carrefour e Rewe Germania - Rewe Austria. Il marchio Noberasco copre il 40% della produzione mentre il restante 60% è costituito da prodotti a marchio privato. In Italia l’azienda possiede anche tre negozi che vendono esclusivamente i prodotti Noberasco.

Nello scegliere il fornitore delle macchine di confezionamento verticale Noberasco ha puntato essenzialmente su velocità, qualità e facilità di utilizzo. L’azienda confeziona prodotti senza conservanti, il che rende la qualità delle buste e l’integrità della saldatura elementi fondamentali. Nel corso del processo di selezione, GEA ha dimostrato che la velocità dichiarata delle sue confezionatrici SmartPacker corrispondeva a quella richiesta da Noberasco. La linea GEA consente di confezionare la frutta morbida in buste a cuscino a una velocità di 125-130 buste al minuto per quanto riguarda il formato da 125 grammi, e di 110 buste al minuto per quanto riguarda quello da 250 grammi. Noberasco utilizza anche confezionatrici SmartPacker GEA per buste a quattro saldature a una velocità di 65 buste al minuto. Per riuscire a produrre prodotti di alta qualità senza conservanti Noberasco ha sviluppato tecnologie esclusive uniche nel settore e utilizza un’ampia gamma di pacchetti tecnici evoluti. Il reparto produzione è operativo per due turni al giorno, cinque giorni alla settimana, e ogni giorno le linee di confezionamento orizzontali e verticali producono tra le 150.000 e le 250.000 confezioni.

Indietro