Massima competenza sui refrigeranti naturali

Massima competenza sui refrigeranti naturali

Gli esperti della refrigerazione

Il settore marittimo è da sempre una delle colonne portanti della crescita economica. Il suo potenziale è enorme e continuerà ad espandersi ulteriormente nei prossimi anni, grazie alla crescita demografica mondiale e al boom economico. 

GEA riveste ormai da anni un ruolo importante nello sviluppo tecnologico marittimo. I nostri tecnici dedicati hanno progettato un’ampia gamma di soluzioni di refrigerazione per innumerevoli imbarcazioni, specializzandosi realmente nel settore. Gli impianti di acqua refrigerata di GEA per il raffreddamento dei processi, ad esempio, assicurano che la lavorazione del pesce avvenga con la massima efficienza. D’altro canto, i nostri impianti refrigeranti assicurano che il pesce venga conservato nel miglior modo possibile durante lavorazione, imballaggio e stoccaggio. 

Massima competenza sull’ammoniaca

In tutto il mondo ci sono solo poche società che possiedono progettisti navali e ingegneri marini certificati per lavorare in sale motori ad ammoniaca e CO2; un’eccellente soluzione per un pianeta più verde. A causa di norme di sicurezza molto severe per design e progettazione, molti fornitori continuano ad utilizzare i refrigeranti sintetici tradizionali che hanno un impatto negativo sull’ambiente. In tal modo non offrono vantaggi economici e di sostenibilità ai clienti. GEA la pensa diversamente a tal proposito.

I vantaggi dell’ammoniaca

Analizzando gli effetti dei refrigeranti, non c’è alcun dubbio che i refrigeranti naturali come l’ammoniaca o la CO2 presentano diversi vantaggi rispetto a quelli sintetici. Dal punto di vista pratico ed economico, i compressori (a vite) che utilizzano un refrigerante naturale presentano una maggior efficienza energetica rispetto a quelli che usano refrigeranti sintetici. A seconda del tipo di applicazione, questa efficienza potrebbe aumentare fino al 20%. Inoltre consente agli impianti di funzionare a temperature inferiori e facilita la congelazione. Infine, ma non meno importante, i prezzi e la disponibilità dei refrigeranti naturali rendono sicuramente opportuno un investimento a lungo termine. Dal punto di vista della sostenibilità, la sostituzione dei refrigeranti sintetici con quelli naturali riduce l’impatto ambientale di ogni imbarcazione ed è in linea con le severe norme (inter)nazionali dei prossimi anni.

Retrofit

Sostituire un impianto refrigerante esistente utilizzando refrigeranti naturali dipende sempre dall’aspettativa di vita commerciale di un’imbarcazione. Alcuni armatori tuttavia hanno bisogno di effettuare un ammodernamento, sostituendo tutti i compressori, separatori e raffreddatori. Il messaggio delle autorità europee sull’uso dei gas F è chiaro: i refrigeranti HFC non sono una soluzione sostenibile a lungo termine e si dovrebbe cercare di investire in sistemi di raffreddamento adeguati alle esigenze future per evitare un incremento dei costi e assicurare un’operatività senza interruzioni. Entro il 2030, l’80% dei refrigeranti sintetici deve essere eliminato. Pertanto anche gli armatori che intendono prolungare la durata della loro flotta di altri 6-10 anni stanno già passando ai refrigeranti naturali con solo minimi adattamenti ai loro impianti. Per qualsiasi domanda sulla sostituzione dei refrigeranti sintetici con l’ammoniaca o la CO2, è possibile contattare GEA. Saremo più che disponibili a presentare uno dei numerosi casi di cui ci stiamo occupando.

Come possiamo aiutarti?