Apparecchiatura di controllo delle emissioni GEA Impianti SCR GEA

GEA - Leader nel DeNOx

La riduzione catalitica selettiva (SCR) è un mezzo di conversione degli ossidi di azoto, denominati NOx. La combustione del carbone, dei prodotti petroliferi, del gas naturale nonché dei rifiuti locali e pericolosi per la produzione industriale, crea agenti inquinanti che vengono emessi con i gas residui. Pertanto, nonostante la combustione ottimizzata, possono formarsi considerevoli quantità di NOx, uno dei principali agenti inquinanti. La reazione tra ossidi di azoto e altri costituenti atmosferici dà origine all'ozono e porta al cosiddetto effetto serra. Gli altri prodotti di reazione, ad es. l'acido nitrico, raggiungono l'acqua e il suolo tramite precipitazioni sotto forma di pioggia acida. Il conseguente accumulo di nitrato ha un impatto negativo sugli esseri umani, sulle piante e sugli animali. Per queste ragioni, quasi tutti i paesi industrializzati hanno adottato leggi per limitare le emissioni di ossido di azoto. GEA è leader mondiale per gli impianti di DeNOX e sviluppa e produce sistemi di denitrificazione altamente efficienti, personalizzati per le diverse necessità dei clienti. La soluzione di ammoniaca acquosa o urea viene iniettata nella conduttura a monte del SCR ed evapora immediatamente. Gli ugelli a doppio fluido (ammoniaca e aria compressa) vengono usati per l'iniezione della soluzione di ammoniaca. Il sistema di miscelatori statici nella conduttura a valle dei punti di iniezione dell'ammoniaca garantisce l'adeguata miscelazione dell'ammoniaca. La miscela di gas e ammoniaca entra nell'unità dalla sommità ed esce in orizzontale nella zona inferiore. Il sistema di distribuzione del gas (swirl breaker) garantisce un'adeguata distribuzione del gas lungo tutta la sezione trasversale dell'unità. La reazione tra ammoniaca e NOX viene potenziata dalla presenta del letto del catalizzatore posizionato su fondo dell'unità.

La riduzione si verifica in presenza del catalizzatore a un intervallo di temperatura tra 250°C e 380°C (570°F e 716°F).

Le principali reazioni chimiche sono: 
4 NO + 4 NH3 + O2 -> 4 N2 + 6 H2O (1)
6 NO2 + 8 NH3 -> 7 N2 + 12 H2O (2)

Rimozione - NOx / Diagramma di flusso SCR - DeNOx

Diagramma di flusso rimozione NOx SCR GEA Bischoff
Collegamenti impianto SCR GEA Bischoff

Sono selezionabili diversi tipi di moduli catalizzatori

Moduli CAT SCR GEA Bischoff
La riduzione si verifica in presenza del catalizzatore a un intervallo di temperatura tra 250°C e 380° C (570°F e 716°F). Il letto del catalizzatore viene pulito a fasi intermittenti (una o più volte per 24 ore) con aria compressa e vapore. Il braccio rastrellante si muove lentamente sul catalizzatore, garantendo un'efficiente pulizia della superficie superiore e all'interno dei canali.

Il letto del catalizzatore viene pulito a fasi intermittenti (una o più volte per 24 ore) con aria compressa e vapore. Il braccio rastrellante si muove lentamente sul catalizzatore, garantendo un'efficiente pulizia della superficie superiore e all'interno dei canali.

Il tasso di iniezione di ammoniaca viene controllato dalla concentrazione di uscita NOX del gas. I prodotti risultanti dalle reazioni chimiche sono azoto e vapore acqueo, componenti naturali dell'aria in ambiente, che possono essere scaricati in atmosfera.

 

Vantaggi principali

  • Garantisce prestazioni SCR della massima efficienza con residui di ammoniaca minimi.
  • Comprovata affidabilità per numerosi anni di utilizzo
  • Riduzione complessiva del calo di pressione SCR
  • Capacità di mitigare l'avvelenamento del catalizzatore e di estenderne la vita utile

Sistema soffiatore di fuliggine

Sistema soffiatore di fuliggine sinistro

Esistono profili di tenuta per garantire basse perdite di ammoniaca.

Modulo di test per analizzare la perdite delle attività

Modulo di test per analisi modulo catalitico SCR
Questi moduli vengono sviluppati per analizzare con regolarità la vita utile.

Contatto

Come possiamo aiutarti?

Impianto SCR per industria del cemento

Per la riduzione delle emissioni dell'ossido di azoto dagli stabilimenti produttivi di cemento, il processo di riduzione non catalitica selettiva, SNCR, viene generalmente applicato tramite il dosaggio di ammoniaca o urea ad alte temperature del gas. Tuttavia, questo processo è limitato in termini di efficienza di rimozione di NOx e produce un'emissione alquanto elevata di ammoniaca (perdita). Di conseguenza, GEA usa la tecnologia d'avanguardia SCR con catalizzatori, che riduce la temperatura di reazione da circa 1000°C a un intervallo tra 230°C e 400°C. Gli elevati tassi di riduzione possono essere realizzati con perdite minime di ammoniaca. GEA preferisce bassi contenuti di polvere.

DeNOx - Confronto dei sistemi

Vantaggi e svantaggi dei sistemi SCR

Basso contenuto di polvereSemi-bassoAlto contenuto di polvere
Rischio di inquinamento++--
Rischio di incrostazioni++-
Frequenza di pulizia della superficie+++--
Volume catalizzatore necessario++-
Vita utile del catalizzatore++--
Spec. costi di investimento--+
Spec. costi operativi++--

Basso contenuto di polvere

Cemento a basso contenuto di polvere SCR GEA Bischoff
Parametri tipici SCR a basso contenuto di polvere:
Temperatura250 - 275 °C
Carico di polvere5 - 20 mg/Nm³
Aperture catalizzatore3,5 - 5mm
Strati catalizzatore / nessun dispositivo di pulizia1 - 2

Per l'intero ciclo (CAPEX e OPEX), questo tipo di SCR è in generale preferibile a confronto con altre disposizioni.

 

Contatto

Come possiamo aiutarti?

SCR per industria del vetro

Nel settore della produzione del vetro, GEA fornisce impianti SCR-DeNOx su misura, caratterizzati da:

  • Alti livelli di pulizia dei depositi sulla sommità del catalizzatore e all'interno dei canali del catalizzatore. La superficie superiore viene completamente pulita dal braccio rastrellatore che passa lentamente su tutta la superficie completa.
  • L'aria di pulizia viene riscaldata indirizzando il gas pulito nei tubi per l'aria compressa
  • Questo sistema di pulizia è in grado di pulire il catalizzatore anche in casi d'emergenza, ad es. perdita di energia, quando un carico di polvere maggiore raggiunge il SCR.
  • Il sistema di pulizia SCR GEA garantisce per lunghi anni un'elevata efficienza di pulizia, già comprovata in numerosi casi, e la vita utile prolungata del catalizzatore.
  • Non è richiesto il riscaldamento in quanto il sistema SCR è posizionato dopo il filtro.
  • La selezione del modulo catalizzatore dipende principalmente dal contenuto di polvere in ingresso nel SCR

Per la produzione di vetro con selenio, è necessario tenere in considerazione procedure specifiche

Nel frattempo, i primi impianti sono dotati di candele filtranti in ceramica ad alta temperatura con bagni caldi catalitici. GEA è già impegnata in questo sviluppo.

Tuttavia, questo sistema non è ancora considerato come d'avanguardia.

 

Contatto

Come possiamo aiutarti?

Unità di cracking catalitico a letto fluido (FCC) nelle raffinerie

Le raffinerie variano per complessità. Un numero sempre maggiore di raffinerie complesse ha capacità di conversione secondaria maggiori ed è in grado di produrre diversi tipi di prodotti di petrolio. Il cracking catalitico a letto fluido, un tipo di operazioni di unità secondarie, produce principalmente frazioni di petrolio più leggero aggiuntivo dal petrolio greggio. In questo contesto, GEA offre sistemi di pulizia del gas personalizzati, incluso lo specifico trattamento degli effluenti.

Disposizione principale del sistema di pulizia del gas

SCR GEA Bischoff per FCC Einleitung 3
Nota: al posto di Scrubber e WESP, è possibile utilizzare anche Dry ESP

Caratteristiche del SCR GEA per FCC

  • Grazie alla temperatura interna ottimizzata non si verifica lo sporcamento del catalizzatore
  • Minime perdite di ammoniaca / completamente rimosse se è presente uno scrubber a valle
  • CAPEX e OPEX considerevolmente inferiori rispetto ad altri sistemi DeNOx per FCC, ad es. generazione di ozono, in cui è necessario prendere in considerazione altri aspetti relativi a sicurezza e salute

 

Contatto

Come possiamo aiutarti?