Tecnologia per la distillazione Impianti di prova per la distillazione nel centro di ricerca e sviluppo di Karlsruhe

Disponibilità di prove di laboratorio e impianti pilota per diversi tipi di sistemi di distillazione e rettificazione.

Con impianti pilota e banchi di prova all'avanguardia il nostro centro di ricerca e sviluppo è attrezzato in modo ottimale per prove nel campo della tecnologia di distillazione.

La maggior parte degli impianti pilota sono mobili per cui possiamo eseguire prove presso i nostri clienti. In questi casi gli impianti possono essere comandati e monitorati da un sistema remoto. Naturalmente, i dati di processo possono essere registrati ed elaborati elettronicamente.

Il nostro laboratorio fisico-chimico è progettato per determinare e analizzare importanti caratteristiche fisiche come viscosità, aumento del punto di ebollizione, conduttività termica e massima concentrazione finale.

Inoltre nel nostro laboratorio di analisi è possibile determinare parametri di qualità complessi tramite gascromatografia (GC) e cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC).

Usiamo il software e l'hardware più recenti per simulare il comportamento operativo degli impianti e adattarli alle specifiche individuali del cliente. I parametri di processo e le proprietà delle sostanze individuati sono usati direttamente per la progettazione dei nostri impianti.

 

I seguenti impianti pilota sono disponibili per l'esecuzione di prove:

  • impianto di fermentazione per fermentazione continua/in batch
  • colonna di distillazione in vetro DN50 per valutazioni preliminari, dotata di colonne a pacchi o piatti forati con riscaldamento elettrico
  • colonna di distillazione in vetro DN100 con piatti forati in acciaio inox principalmente per l'osservazione della formazione di schiuma e il trattamento di prodotti molto viscosi con il riscaldamento a vapore diretto o un evaporatore a circolazione naturale
  • colonna in acciaio inox mobile DN250 dotata di corpi di riempimento alla rinfusa o piatti (piatti forati e piatti Thormann) e riscaldamento a vapore diretto – possibilità di riscaldamento anche con l'evaporatore a film cadente esistente (ATEX)
  • colonna fissa con corpi di riempimento alla rinfusa adatta a temperature fino a 300°C con evaporatore a circolazione forzata scaldato con olio termico

combinazione dei sistemi suddetti e configurazione di linee di processo costituite da diverse tecnologie (ad es. filtrazione a membrana, distillazione, evaporazione, centrifuga, decanter, essiccatore ecc.)