Il funzionamento dei dispositivi di lavaggio orbitale si basa su due assi rotanti, uno orizzontale e uno verticale. La particolare caratteristica di questo tipo di dispositivi di lavaggio sono gli ugelli a getto circolare che ruotano su due piani proiettando getti forti ed estremamente mirati che garantiscono il lavaggio intensivo delle superfici interne di serbatoi o recipienti.

Questi dispositivi di lavaggio hanno due o quattro ugelli, a seconda del modello. Gli ugelli hanno un diametro interno che può arrivare a 12 mm, a seconda dei requisiti applicativi. Il movimento rotatorio orizzontale e verticale è prodotto da un turboriduttore azionato dal liquido detergente, o da un sistema di azionamento separato quale per esempio un motore elettrico o pneumatico. La rotazione continua sui due piani fa sì che i getti pulenti creino una sorta di reticolo a maglia fine sulla parete interna del serbatoio. Al termine di un ciclo completo ogni singolo punto del serbatoio sarà stato direttamente esposto all'impatto meccanico di un forte getto. Un ciclo completo dura generalmente dai 3 ai 9 minuti. Nella pratica, i dispositivi di lavaggio orbitale lavorano generalmente a pressioni comprese tra i 4 e gli 8 bar e possono facilmente ed efficacemente coprire una circonferenza di lavaggio orizzontale fino a 33 metri, a seconda del diametro degli ugelli utilizzati. 

Questo tipo di dispositivo di lavaggio è consigliato in particolare per serbatoi di grandi dimensioni, serbatoi e recipienti con accessori interni complessi e per prodotti difficili da pulire. Rispetto a una divosfera, il consumo di detergente può ridursi anche del 70%.

 

Caratteristiche dei dispositivi di lavaggio orbitale:

  • Design igienico
  • Assenza di cuscinetti a sfera (serie TMC esclusa)
  • Design sottile e compatto
  • Lavaggio intensivo con getti mirati
  • Lunga durata
  • Di facile manutenzione
  • Azionato dal liquido detergente (serie TMC esclusa)
  • Numero ridotto di componenti (i dispositivi di lavaggio orbitale Typhoon, Tempest e Tornado usano tutti gli stessi pezzi di ricambio)
  • Lavaggio riproducibile monitorando la rotazione con sensori SMW 100 o Veri-Clean (opzionali)
  • Il funzionamento dei dispositivi di lavaggio orbitale si basa su due assi rotanti, uno orizzontale e uno verticale.