GEA ha stipulato un accordo per l’acquisizione dell’italiana Comas.

L’azienda è un fornitore leader di impianti industriali di processo e di soluzioni per l’industria dolciaria a livello europeo. In quanto protagonista affermato nei segmenti cake e pastry, Comas si unisce alla divisione “Solutions” nell’organizzazione GEA dando così vita al nuovo centro di applicazione “Bakery”. L’acquisizione si inserisce perfettamente negli obiettivi che GEA si è data per il 2020 e consente all’azienda di rafforzare la sua posizione di leadership nel settore della tecnologia di processo per l’industria alimentare. L’azienda con sede a Torrebelvicino, Italia settentrionale, ha 155 dipendenti e nel 2014 ha prodotto ricavi per circa 50 milioni di euro, operando principalmente nei mercati europeo e asiatico. Comas presenta un indice di redditività superiore alla media di GEA. L’operazione deve ancora ottenere l’approvazione delle autorità antitrust.

“L’acquisizione di Comas rientra a pieno titolo nella strategia denominata “GEA 2020” per rafforzare le competenze di GEA in processi tecnologicamente avanzati e in applicazioni stimolanti nell’ambito del settore alimentare”, ha commentato Juerg Oleas, CEO di GEA. “Comas opera in un segmento di mercato caratterizzato da tassi di crescita stabili e dalla richiesta di soluzioni integrate per processi produttivi complessi. Con l’ingresso nel nostro Gruppo, Comas potrà servirsi della rete globale di GEA per aumentare ulteriormente le vendite e migliorare il servizio assistenza. Per migliorare la già ottima tecnologia di Comas GEA ha pianificato una serie di investimenti al fine di promuovere le innovazioni e sostenere lo sviluppo dei prodotti. Ciò permetterà all’azienda di rafforzare la propria posizione in importanti mercati in crescita.”

Indietro