Codice di condotta per fornitori e subfornitori

Il successo aziendale dipende dalla costruzione e dal mantenimento del rapporto di fiducia con clienti, azionisti, dipendenti, governi e pubblico in generale. GEA si impegna a trattare i propri stakeholder con fiducia e lealtà. Eccellenza, passione, integrità, responsabilità e GEA-versity (lavoro di squadra al di là di ogni barriera, rispetto delle differenze) sono le pietre miliari della nostra filosofia e i valori che sosteniamo in GEA. Ci aspettiamo che anche i nostri fornitori e subfornitori condividano questo impegno con noi.

Per assicurare pari condizioni di lavoro, la protezione ambientale, i diritti umani e combattere la corruzione e i reati finanziari occorrono principi chiari. GEA riconosce pienamente le linee guida sulla responsabilità sociale (ISO 26000) e di conseguenza i dieci principi del Global Compact delle Nazioni Unite. Nelle sue attività GEA è in linea con i principi di responsabilità sociale d’impresa illustrati nel Codice di condotta. GEA si aspetta che anche i suoi fornitori e subfornitori riconoscano i principi e i temi centrali della norma ISO 26000 e che adeguino ad essa il loro comportamento. Le nostre decisioni non si basano solo su qualità, servizio di fornitura e costi, ma anche responsabilità e trasparenza nei confronti del nostro Codice di condotta e dei nostri valori rivestono un ruolo fondamentale. Questi valori sono importanti nei nostri processi di approvvigionamento e devono essere rispettati in tutta la catena di fornitura.

Ciò significa anche, ad esempio, che intendiamo aumentare ulteriormente la trasparenza per quanto riguarda l'origine delle materie prime e i materiali provenienti da zone di conflitto in modo da identificare preventivamente i rischi.