Il percorso "lean" verso l'eccellenza

Come il miglioramento continuo sta portando GEA sulla strada dell'eccellenza aumentando la produttività e riducendo gli sprechi.

Uwe Möller ha una missione. In qualità di direttore di Ideas & Improvement Management / Lean Manufacturing Management sta guidando GEA lungo il cammino del miglioramento costante.

‘Ideas management‘ è uno strumento di leadership e didattico che integra sistemi e metodi di organizzazione diversi, anziché competere con essi, creando un'ulteriore base per il successo aziendale. ‘Lean’ significa coinvolgere tutti i dipendenti nell'identificazione ed eliminazione sistematica di tutte le attività che non offrono alcun valore aggiunto al cliente.

“Il valore aggiunto è ciò per cui il cliente è disposto a pagare – attività che migliorano un prodotto o un servizio” spiega Uwe. “Per sprechi si intendono tutte le attività per cui il cliente non è disposto a pagare,ovvero che non determinano alcun aumento del valore della materia prima, del prodotto o del servizio.”

Secondo lui il segreto sta nella gestione delle relazioni. “Ascoltare i colleghi e il management e rapportarsi con efficienza con persone diverse è fondamentale quanto motivarle,” dice Uwe. “Nessuno ha mai ottenuto grandi risultati senza entusiasmo per l'obiettivo da raggiungere.”

Uwe è entrato in GEA nel 1985, partendo dal reparto Ricerca e sviluppo. Dal 2008 sostiene i²m, il sistema di gestione del miglioramento e delle idee dell'azienda, che, a suo avviso, riveste un ruolo essenziale nel processo di miglioramento costante. Nel 2012 ha perfezionato le proprie competenze in materia ottenendo la cintura nera in kaizen e lean manufacturing.

Kaizen - Lean - Six Sigma

Kaizen è il termine giapponese che indica il miglioramento continuo e, insieme a Lean Six Sigma, fornisce una serie di strumenti e tecniche per il miglioramento dei processi. Il lean management si focalizza sull'eliminazione delle fasi di processo che non creano alcun valore aggiunto. Six-Sigma elimina le variazioni e gli errori nelle restanti fasi del processo di valore aggiunto. 

“Il lean management assicura che si stiano facendo le cose giuste e Six-Sigma conferma che queste cose vengono fatte correttamente sin dall'inizio,” dice Uwe. “Il lean management insegna alle persone a identificare gli sprechi e a riflettere su di essi. Una volta individuati gli sprechi, ha inizio un processo ragionato che porta a soluzioni migliori per aumentare l'efficienza.”   

“Cercare costantemente idee migliori (i²m) e modi più creativi per risolvere i problemi è fondamentale. Non si tratta di ridurre le cose all'essenziale - anzi, esattamente il contrario. Le parole chiave sono innovazione, creatività, efficienza e coinvolgimento di tutto il personale nella soluzione dei problemi.”

L'approccio lean spesso interessa anche questioni semplici come cercare la soluzione per installare scaffali e cassetti portattrezzi nei veicoli per l'assistenza. “Immaginate se i nostri tecnici passassero almeno un'ora al giorno a cercare l'attrezzo giusto,” dice Uwe. “Sarebbero cinque ore la settimana, 230 ore all'anno. Moltiplicatele per il numero di tecnici del servizio assistenza e otterrete una cifra enorme di tempo e denaro ‘senza valore aggiunto’.”

Uwe collabora con i colleghi responsabili del miglioramento continuo in altri reparti GEA nel mondo, condividendo con loro le buone idee e sviluppando standard Lean Six Sigma comuni. Si è anche qualificato per la Lean Six Sigma Master Black Belt che comporta l'acquisizione di nuovi strumenti in aggiunta alle tradizionali competenze della cintura nera.

“Ai fini del lean management sono solo due i requisiti fondamentali: una serie di strumenti e una struttura mentale,” aggiunge Uwe. “Nel nostro caso è sulla struttura mentale che dobbiamo lavorare."

Torna a inizio pagina