Trattamento delle acque reflue

Insieme ai fanghi contenenti olio, anche le acque reflue inquinate con residui oleosi costituiscono un problema di natura ecologica per gli operatori delle centrali elettriche. I sistemi di trattamento GEA rappresentano un’alternativa ecocompatibile. I separatori auto-pulenti sono in grado di ridurre i residui oleosi a valori notevolmente inferiori rispetto a quello stabilito dalle normative di 10 ppm.

Depuratori GEA: il cuore di sistemi di trattamento economici ed ecologici

In generale le acque reflue provenienti dalle centrali elettriche sono così contaminate con residui oleosi da non poter essere sversate, per esempio in mare o nei corsi d’acqua, senza prima essere trattate nel modo appropriato. Le normative consentono di rilasciare le acque reflue solo nel caso in cui il contenuto di olio residuo non superi 15 ppm (in alcune zone il limite scende a 10 ppm), perciò prima è necessario sottoporle ad adeguato trattamento.

I separatori centrifughi GEA svolgono questo compito in modo efficiente e contribuiscono a fare sì che l’attività delle centrali elettriche abbia un impatto minimo sull’ambiente.