Condizionamento e raffreddamento dell'aria

Nei confronti dei consumatori, le industrie alimentari hanno grandi responsabilità. Per questo motivo le norme igieniche sono particolarmente rigorose in questo settore. Oltre alla presenza di camere di compensazione igieniche, alla disinfezione e all'utilizzo di abbigliamento specializzato, un idoneo sistema di trattamento dell'aria garantisce un ambiente pulito e sicuro.

Sempre la giusta temperatura

Sempre maggiore importanza stanno acquisendo il raffreddamento e il condizionamento dell'aria nei locali. Ciò che è ormai un dato di fatto nelle auto, negli uffici open space e nelle banche, dove le temperature sono gradevoli anche nelle giornate più torride, sta diventando sempre più auspicabile anche negli stabilimenti di produzione.  

Soprattutto quando si lavorano prodotti quali carni e pesce crudi, è importante garantirne la freschezza e la stabilità.

Bassa concentrazione microbica, dall'abbigliamento alle tenute

Maneggiare alimenti a base di carni animali richiede una particolare attenzione nel gestire gli scarti e prevenire la trasmissione degli agenti patogeni. È per questo motivo che nei macelli e negli impianti di lavorazione della carne è fondamentale il rispetto di norme igieniche rigorose. GEA, per esempio, propone un sistema che previene la contaminazione per via aerea della carcassa macellata. L'impianto climatizzato monitora la temperatura, l'umidità e anche la quantità di polvere presente, e contemporaneamente crea un ambiente confortevole e senza correnti d'aria per chi ci lavora. Abbiamo installato un impianto di questo tipo su una linea di produzione pollame dove vengono tagliate e imballate le cosce di pollo.

L'impianto di condizionamento è installato a soffitto e consta di diverse camere di miscela che filtrano l'intero flusso di aria. La distribuzione dell'aria avviene nella cavità presente tra il soffitto e i punti di distribuzione. In base al principio della bassa turbolenza (flusso laminare), l'aria si muove dall'alto verso il basso per raggiungere la zona di taglio e imballaggio. Questo riduce la concentrazione delle particelle presenti nell'aria e sui prodotti sensibili. Il flusso di aria, in regime turbolento, rientra poi nel sistema in corrispondenza del pavimento e del soffitto, e viene successivamente filtrato all'interno dell'unità di circolazione dell'aria. Da qui, viene nuovamente immesso nel locale. Questo sistema ad aria ricircolata permette un considerevole risparmio energetico.

La qualità dell'aria ottenuta grazie al flusso laminare garantisce una classe di pulizia ISO 4 nell'immediata prossimità dei prodotti, e una classe 7 nell'intero locale. Inoltre prevalgono condizioni di sovrappressione tali da prevenire qualsiasi intrusione di aria non filtrata nella zona di produzione. Il sistema provvede anche al controllo della temperatura del punto di rugiada, per evitare che si formi condensa sulla superficie del prodotto.

Il processo di taglio e imballaggio del pollo a pezzi non lascia assolutamente spazio a nessun compromesso in fatto di igiene. Ovviamente, la stessa regola vale anche per il processo di congelazione dei pezzi di carne, operazione che spesso si svolge all'interno di congelatori a spirale. La manutenzione delle apparecchiature GEA è estremamente facile: l'intero corpo è realizzato in acciaio inossidabile a garanzia di igiene. E non solo: i tecnici GEA preferiscono di gran lunga le superfici lisce e facili da pulire, in modo che i microbi non possano annidarsi negli angoli.