Filtrazione a membrana multifunzionale per prodotti lattiero-caseari liquidi

Le tecnologie di filtrazione a membrana di GEA sono ampiamente utilizzate nell'industria lattiera per concentrare il latte prima del trasporto, ridurne il contenuto di carboidrati e rimuovere i batteri nella produzione del latte a lunga durata (ESL).

Concentrazione del latte

L'osmosi inversa può essere utilizzata per eliminare l'acqua dal latte liquido, riducendo i volumi e di conseguenza i costi di trasporto.  Gli impianti di filtrazione a membrana che si trovano in prossimità dei grandi allevamenti sono in grado di concentrare il latte fino a un contenuto di solidi totali del 45%. Questo livello di concentrazione è pari a quello ottenibile per evaporazione, ma poiché l'osmosi inversa non richiede l'applicazione di calore, il sapore non viene alterato.   

Riduzione dei carboidrati

L'ultrafiltrazione è utilizzata per ridurre il livello di carboidrati nel latte da bere destinato agli intolleranti al lattosio, e per la produzione di bevande con aggiunta di calcio e proteine a ridotto contenuto di carboidrati. Lo stesso processo può essere utilizzato per ridurre il contenuto di lattosio del gelato. I prodotti così trattati sono più palatabili e meno soggetti al rischio di cristallizzazione durante la conservazione a lungo termine. 

Se il latte è destinato alla produzione di formaggio, i produttori possono utilizzare l'ultrafiltrazione per ridurre il volume del latte facilitandone il trasporto e per estrarre i carboidrati che non sono necessari per la produzione del formaggio e che possono essere utilizzati come ottimo alimento per i vitelli.

Eliminazione dei batteri

La microfiltrazione è ampiamente utilizzata per l'eliminazione dei batteri nella produzione di latte ESL.