Trattamento dei gas di scarico nell’industria del vetro perfettamente sotto controllo con GEA

Negli ultimi anni la domanda di vetro è cresciuta più velocemente rispetto al PIL ed è ancora in fase di espansione. A livello mondiale, l’industria del vetro fa uso di circa 0,5-0,8 esajoule di energia per la produzione di contenitori e vetro piano, con emissioni pari a circa 50-60 tonnellate di CO2 all’anno. Il miglioramento dell’efficienza energetica è uno dei passi più importanti per raggiungere tre obiettivi della politica energetica e ambientale: garanzia dell’approvvigionamento, crescita economica e salvaguardia dell’ambiente. La tecnologia GEA per il controllo delle emissioni consente di migliorare l’efficienza energetica del settore e di ottemperare alle normative sul controllo dell’inquinamento ambientale.

Aria pulita per l’industria del vetro

Glass industry application

Il vetro viene prodotto fondendo le materie prime (principalmente sabbia silicea, soda e calcare), spesso insieme a vetro riciclato o scarti della lavorazione (cullet), in fornaci di varie dimensioni che fanno uso di diverse tecnologie. GEA offre un’ampia gamma di tecnologie per l’industria del vetro. Nel campo dei forni per vetro, forniamo soprattutto le seguenti tecnologie:

 Forni/Frantoi

  • Raffreddatori a evaporazione con filtri Pulse-Jet o precipitatori elettrostatici

 Raffreddatori per clinker

  • Precipitatori elettrostatici o raffreddatori aria/aria con filtri in tessuto

 Altro

  • Scrubber SO2, precipitatori elettrostatici SCR-DeNOx o filtri in tessuto per mulini per carbone e cemento nonché essiccatori
  • Recupero calore di scarto/caldaie